Unto e bisunto

Il Presidente minorenne


Mi sdegno di fronte a tutto lo scandalo suscitato dalla vicenda Berlusconi – Ruby – Bunga Bunga.

Ormai praticamente tutti si scagliano contro il povero Silvio. La stampa di sinistra, i Bersani, i Di Pietro e tutta la banda dei tromboni, urlano a gran voce il solito slogan: “Dimissioni! Dimissioni!”. Pensano di aver trovato la porta giusta stavolta. Come se fosse la prima volta che c’è di mezzo una minorenne.

Si affianca loro anche il Vaticano. “E’ malato!”, tuona Famiglia Cristiana, citando Veronica Lario. Chissà, forse anche loro hanno sentito odore di alimenti.

La stampa democratica e libertaria di Feltri, Sallusti e Belpietro, da sempre poco incline ad una lotta politica basata sulle accuse personali, è in grande difficoltà di fronte ad uno stile così barbaro.

Persino Bossi gli ha rimproverato quell’improvvida telefonata alla Questura. Lui lo sa bene che in certi momenti al massimo si chiama l’ambulanza.

E addirittura giungono al sito “Forza Silvio” decine di lettere sdegnate, da parte dei suoi stessi elettori.

Ma io dico: mettetevi nei suoi panni!

Provate un attimo ad immaginarvi al posto suo. Sforzatevi.

Siete il Presidente del Consiglio, e non un Presidente del Consiglio qualunque. Siete anche il padrone di alcune grandi reti televisive, di una grande banca, di una grande squadra di calcio, di una grande società di raccolta pubblicitaria, di altre varie grandi amenità, e della potentissima “holding” che sta alle spalle.

Insomma, vi fate un culo così dalla mattina alla sera.

Giornalisti televisivi che vi danno contro. Magistrati che vi accusano. Quotidiani a tiratura nazionale che vi danno del mafioso, del dittatore, e quant’altro.

Ora ditelo, in verità.

Non verrebbe anche a voi la voglia, ogni tanto, quando c’è il tempo, di farvi una bella ciulatina in santa pace?

E a voi le belle donne vi sguazzano intorno. Basta invitarle in uno dei vostri castelli, promettere loro un posto in un consiglio regionale, qualche gioiello, un centro benessere, o robette del genere che a voi non costano nulla, e loro vi si inginocchiano di fronte.

E queste, così, diventano le vostre amicizie.

Ma le avete viste le foto di questa Ruby, pur con tutti quei pixel? Quale Bersani, quale Di Pietro, quale Casini non vorrebbe averla per amica? Forse Vendola… Ma no, neanche lui, ne sono sicuro.

Dunque se un vostro amico o una vostra amica si trovasse nei guai, voi non fareste tutto il possibile per dare una mano?

E se l’amica nei guai fosse la vostra cubista marocchina preferita, che viene ingiustamente trattenuta in Questura, non la fareste una telefonatina per sistemare la cosa?

Non la direste una piccola, innocente balla? Una roba così, che fa pure un po’ ridere, che se Totò la sentisse, vi chiederebbe: “Ma quale Presidente d’Egitto?”

Non mandereste di fretta e furia la vostra igienista dentale di fiducia a prenderla, ed a metterla nelle affettuose mani della vostra vecchia amica escort brasiliana?

Insomma, pensateci un attimo. Prima di accusare, di sdegnarvi, di scandalizzarvi, pensate a Gesù.

Anche lui intrattenne frequentazioni poco chiare. Anche lui forse ebbe i suoi momenti di debolezza. Anche lui, di fronte al possibile linciaggio di una donna dai costumi poco sobri, intervenne prontamente in suo soccorso.

E non dimenticatevi che lui era il Cristo, l’Unto del Signore.

Attenti, dunque. Non rifacciamo vecchi errori.

Non crocifiggiamo anche il povero Silvio.



PS Grazie agli amici di Umore Maligno, che mi hanno addirittura messo in gara in queste strampalate Primarie del PD. Credo che le urne siano ancora aperte.


TumblrShare

4 Responses to this post.

  1. Posted by Silas Flannery on 02.11.10 at 13:06

    No, le urne ormai sono chiuse. Vano il tuo disperato tentativo di un guizzo finale.

    Comunque, facciamo un accordo: se rinunciamo a crocifiggerlo possiamo almeno fargli fare tutto il Calvario, con le bastonate necessarie? Io mi accontento, eh?

    (Comunque ci sono delle autentiche perle, in questo post).

  2. Posted by alexfor on 02.11.10 at 17:10

    E vabbè, mi ritirerò a fare l’aiuto di Ignazio Marino, o lo spazzolone della merda secca.

    Mi farebbe piacere sapere quali sono quelle che tu consideri “autentiche perle”.

  3. Posted by Silas Flannery on 02.11.10 at 17:32

    Beh, lo spazzolone della merda di Ignazio Marino mi sembra una sintesi perfetta, in linea con il Pd. (Non che te lo auguri, eh? Io preferirei di gran lunga che tu diventassi il pupazzo Uan, ecco, però io dovrei avere di nuovo nove anni e la cosa mi sembra complicata).

    Comunque: odore di alimenti, ambulanza e in generale il parallelo con la Maddalena che proprio non m’era venuto in mente.

  4. Posted by alexfor on 09.11.10 at 14:58

    E grazie anche a Silas 😉

Respond to this post