Lo sfògolo

Mi si dice che se si è bravi a far battute di sàtira non si fanno sui cognomi, perché sono un po’ da bambini e i bambini non fanno sàtira. È per questa ragione che io me ne sbatto i coglioni. E se non vi piace quel che c’è scritto qui, c’avete sempre il telecomando.

 

Lavitola è un personaggio un po’ viscido, ambiguo, direi sdrucciolo.

Lavitola i suoi genitori almeno hanno avuto il buon gusto di chiamarlo Valter con la V.

Lavitola di mestiere fa il faccendiere e il direttore dell’Avanti. Come se ci fosse qualche differenza.

Lavitola è un nome ricorrente in tante inchieste. Lavitolavitolavitolavitola…

Lavitola ha ricattato Berlusconi e il presidente di Panama. C’ha paura di lui persino mio cuggino.

Lavitola voleva 5 milioni da Berlusconi. Tanto a lui che cazzo gli cambiava?

Lavitola è rientrato in Italia perché gli pesava troppo la latitanzola.

Lavitola si era rifugiato a Panama. Poi si vede che quel posto ha cominciato ad andargli stretto.

Lavitola è sbarcato stamattina a Fiumicino. Andersen non l’avrebbe raccontata meglio.

Lavitola è stato rinchiuso subito nel carcere di Napola.

Lavitola in carcere. Sempre più avvincente il pomeriggio di Rai2.

Lavitola è un tormentone, ti entra nella testa e non ti esce più. Lavitola vitola vitola vitolaaaaa.

Nessuno mi toglie dalla testa che con un accento diverso ora Lavitola sarebbe al governo. Al posto di Catricalà.

 

TumblrShare

Respond to this post