qualcosa su di me

Era il 18 febbraio 2009 quando il signor Walter Veltroni, segretario del principale partito sconfitto di centrosinistra, rassegnava le dimissioni da segretario del principale partito di centrosinistra.

Il giorno dopo, lessi casualmente l’articolo in cui si narrava delle sue lacrime. Vi risparmio cosa pensai al riguardo, vi dico solo che ebbi l’impulso irrefrenabile a smettere di lamentarmi del signor Veltroni e di tutti i signori della politica, e mi dissi “mi ci metto in prima persona”.

Decisi di farlo da cazzone quale sono. Su Facebook.

(Ma ora su Facebook mi sono spostato qui)

In realtà cercavo solo un modo di esprimermi, di dire cose “diverse” da quelle che dicevano i personaggi che recitavo ogni giorno.

Era un periodo in cui stavo bene. Per quello decisi di usare come avatar una foto che mi ero scattato quando stavo male. Una specie di “memento”.

Dopo un po’ la vena cazzona ha preso il largo, portandomi a scrivere e ad impegnarmi prima su Spinoza e poi su Umore Maligno.

Ora ho deciso di provarci anche un po’ da solo, su un sito “serio”. Si fa per dire, ovviamente.

Buona lettura, se mai scriverò.

PS Se volete, potete scrivermi a questo indirizzo.

EDIT: Grazie a Elvira Gerardi per il mio nuovo “logo”.
RI-EDIT: Non contribuisco a umoremaligno.it dal 25/09/2012.

 

TumblrShare

Respond to this post